Lavoro estero

I cittadini che, avendo conseguito un titolo professionale dell’area sanitaria in Italia, intendono esercitare la propria professione in un altro Paese comunitario, devono inoltrare la domanda di riconoscimento del titolo all’Autorità estera competente del Paese. E’ possibile che, a tale scopo, le Autorità estere in base alla direttiva comunitaria 2005/36/CE, richiedano la presentazione di un “attestato di conformità e del good professional standing” rilasciato dal Ministero della Salute.

Per richiedere tale attestato bisogna presentare la documentazione richiesta reperibile al link:

http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_6.jsp?lingua=italiano&id=99&area=professioni-sanitarie&menu=riconoscimento (ALLEGATO G4 – MODELLO G4)

 

In questa pagina sono poi presenti altri documenti sul “Lavoro all’Estero”:

  • in parte sono informazioni estratte da alcuni forum in cui alcuni colleghi della UE si confrontavano su tale possibilità lavorativa
  • oppure provengono direttamente dalla FNTSRM (rif. Dott.ssa TSRM Clizia Dionisi 1°file)
  • oppure sono presenti per gentile concessione (vedi articolo sull’Australia (4°file) Dott. TSRM Simone Murgano)