FAQ- Domande Frequenti

  • Mi sono laureato in TRMIR all’Università X ma sono residente in un’altra provincia. Posso iscrivermi lo stesso al Collegio X?


    No. La prima iscrizione deve essere fatta presso il Collegio della provincia di residenza.

     

    Quando allora posso trasferire la mia iscrizione al Collegio X?


    Ci si può trasferire dopo aver conseguito la residenza a X o provincia. Oppure qualora si eserciti l’attività “prevalente” in X o provincia

     

    Ho cambiato la mia residenza: come lo comunico al Collegio?


    Si compila un apposito modulo presso la segreteria del Collegio; oppure si può inviare tramite posta, mail, mailPEC o fax comunicazione scritta firmata e datata (allegando anche copia di un documento d’identità) al Collegio.

  • Ho smarrito l’avviso di pagamento della quota d’iscrizione del Collegio: cosa devo fare?


    Occorre rivolgersi al Collegio e chiedere copia dell’avviso di pagamento.

     

    Mi sono accorto di aver pagato due volte la quota d’iscrizione: cosa devo fare?


    In questo caso occorre presentarsi  alla sede del Collegio con la relativa documentazione che documenti il doppio pagamento. Il Collegio si attiverà per il rimborso che verrà effettuato tramite bonifico alle coordinate bancarie da voi indicate.

     

    Ho pagato regolarmente la quota d’iscrizione, eppure mi è arrivata lo stesso la cartella esattoriale di pagamento: perché?


    In questo caso occorre presentarsi all sede del Collegio con la documentazione relativa che documenti il pagamento e con la cartella esattoriale che si è ricevuto. Sarà poi cura del Collegio contattare Equitalia per i chiarimenti in merito. In questo caso le informazioni non vengono date telefonicamente.

  • Come posso far riconoscere un titolo acquisito in un paese CEE?

    Bisogna rivolgersi al Ministero della Salute. Ulteriori informazioni si possono reperire sul sito del dicastero.

     

    E per riconoscere un titolo acquisito in un paese extracomunitario?

    Ugualmente occorre rivolgersi al Ministero della Salute a Roma; oppure consultare il sito.

     

    Come si fa per riscattare gli anni di laurea?


    I TSRM dipendenti possono rivolgersi alla propria amministrazione di appartenenza.

     

    Ho svolto un corso di perfezionamento: posso riportarlo su carta intestata? Si possono pubblicizzare i Master?


    Con una nota del 10.3.04 il MIUR ha riconosciuto che i master universitari sono titoli accademici pubblicizzabili ai sensi della lettera B del 2° comma art. 1 L. 175/92. Nelle targhe o inserzioni dovrà essere riportata la dizione “Master universitario in.”

     

    Un giornale mi ha contattato per pubblicizzare un articolo: ho bisogno di qualche permesso dal Collegio?


    Si. Per interviste sui mezzi di comunicazione (giornali, radio, TV) occorre chiedere il nulla osta al Collegio che valuterà il caso.

  • Come si ottiene il patrocinio del Collegio Provinciale o della Federazione Nazionale per un convegno o congresso, corso o altra manifestazione?


    Si può richiedere il patrocinio del Collegio o della Federazione Nazionale presentando regolare richiesta con allegato il programma, nomi dei docenti ed obiettivi formativi.

    Se partecipo ad un corso di formazione all’estero o non riconosciuto dall’Azienda in cui lavoro, come faccio a farmi riconoscere eventuali crediti ECM?

    Si può richiedere al Collegio di riconoscere la formazione svolta presentando regolare richiesta con allegato il programma, nomi dei docenti ed obiettivi formativi, sara premura del Collegio decidere quanti crediti ECM assegnare secondo la normativa vigente e registrarli direttamente sul COGEAPS.

  • Qual è il numero di crediti da acquisire ogni anno?


    Il numero di crediti che ogni professionista della Sanità è tenuto ad acquisire per il triennio 2011-2013 è di 150 ECM, con un minimo di 25 ed un massimo di 75 per anno.
    I crediti ECM acquisiti con la FAD sono riconosciuti su tutto il territorio nazionale?
    I crediti formativi attestati ai professionisti della Sanità da un Provider accreditato a livello nazionale o regionale hanno valore nazionale. [Conferenza Permanente per i Rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, 5.11.2009].

     

    Ci sono limiti nell’acquisizione dei crediti attraverso le diverse tipologie formative?


    I crediti ottenibili attraverso convegni, congressi, conferenze, simposi, gruppi di miglioramento, attività di ricerca, docenze e tutoring  non possono superare complessivamente il 60% delle attività formative, cioè 90 crediti nel triennio. I crediti acquisibili attraverso la partecipazione ad eventi sponsorizzati non devono eccedere un terzo del totale (50 crediti).
    Nessuna limitazione è prevista per l’accesso ai corsi in modalità FAD.